03-06-2015

Prestazioni ed efficienza

 

Azofol di DE SANGOSSE assicura alle colture la corretta nutrizione azotata grazie alla sua composizione equilibrata delle forme nitriche, ammoniacali e ureiche del macroelemento

Così come gli atleti si nutrono con alimenti tecnologicamente evoluti, atti a erogare i nutrienti in modo sequenziale e continuato, anche i fertilizzanti per l’agricoltura possono essere concepiti per sostentare le colture in modo pronto e progressivo al contempo.

Proprio in tal senso, DE SANGOSSE  Italia conferma anche per la stagione 2015 l’importanza di Azofol, un concime azotato liquido complesso, ideale per usi fogliari. Contiene azoto, zolfo e magnesio - su base lignosulfonata - e permette di soddisfare le esigenze nutrizionali di numerose colture garantendo un apporto equilibrato, duraturo e fisiologicamente attivo dei vari elementi nutritivi. I lignosulfonati sono agenti organici naturalmente complessanti che vengono estratti dalla lignina e possiedono anche proprietà umettanti, bagnanti e adiuvanti. DE SANGOSSE cura l’intero ciclo produttivo attraverso uno specifico reparto di ricerca e sviluppo, sito nei pressi di Tolosa, in Francia, al fine di massimizzare la qualità e i risultati delle applicazioni di Azofol.

L'azoto fornito alla pianta è ottenuto attraverso una sintesi industriale altamente tecnologica che lo rende da un lato prontamente disponibile, mantenendo al contempo un'efficienza metabolica di oltre quattro volte superiore ad altre forme tradizionali. Da parte sua, il magnesio è un costituente fondamentale della clorofilla e la forma presente in Azofol, complessato con lignosulfonato, è quella fisiologicamente riconosciuta dalle piante, le quali possono cioè assorbire in modo veloce e completo.  Infine lo zolfo, un elemento attivamente coinvolto in numerosi processi metabolici legati alla crescita della pianta e alla sintesi delle proteine alle sostanze aromatiche. La forma di zolfo presente in Azofol risulta complessata con gli altri elementi presenti, cioè azoto e magnesio, caratteristica che lo rende metabolicamente attivo. Grazie alle sue caratteristiche, un litro di Azofol applicato per via fogliare corrisponde a 1,5 Unità Fertilizzanti di azoto applicato al suolo.

I punti di forza di Azofol

  • Prestazioni: coefficiente di utilizzo elevato, garantito e modulare grazie alla presenza di una forma azotata, ammoniacale, nitrica, ureica e urea formaldeide, che viene formulata con i più opportuni coadiuvanti e complessata con lignosulfonati
  • Efficienza: le Unità Fertilizzanti assimilate per via fogliare sono tutte e sempre utilizzate dalla pianta anche in condizioni di siccità, umidità eccessiva, terreni calcarei e/o leggeri
  • Proprietà umettanti: non c’è ricristallizzazione sulla foglia, quindi si riduce il rischio di bruciare le foglie sino a 35°C.
  • Effetto Bagnante: ottima copertura e distribuzione di Azofol sulle foglie
  • Resistenza al dilavamento: grazie alla presenza in Azofol di appositi coadiuvanti
  • Flessibile ed economico: Azofol è miscibile con molti prodotti fitosanitari. Ciò significa economia e tempestività d’intervento.
  • Ecologico: quattro volte meno unità di azoto, ma più efficaci in quanto applicato per via fogliare.

Quando usare Azofol

Applicabile anche per fertirrigazione, Azofol trova la sua applicazione più importante nella concimazione di cereali a paglia, mais e colza.

Sui cereali a paglia, per esempio, un primo intervento può coincidere con il diserbo, assicurare l’azoto alle piante in uno dei momenti di massimo sviluppo.
Il secondo intervento può invece coincidere con l’applicazione di insetticidi /fungicidi. In tal caso, Azofol ritarda la senescenza della foglia bandiera valorizzando l’apporto frazionato di azoto. Le quantità di prodotto normalmente utilizzate sono 40 L/ha nel primo intervento e 30 L/ha nel secondo intervento.

Azofol alla prova del campo

Numerose prove sperimentali, svolte da importanti centri di ricerca, dimostrano come Azofol possa sostituire le concimazioni tradizionali senza creare problemi di fitotossicità anche a fronte di alte temperature. Utilizzato poi all’interno di un programma di concimazione che preveda anche l’uso di concime granulare di fondo, Azofol assicura risultati estremamente positivi in termini di aumento delle rese e del tenore in proteina.

Nell’applicazione su cerali a paglia, Azofol trova un partner ideale in Hadden, miscela dicotiledonicida prodotta da Rotam Agrochemical e distribuita in Italia da DE SANGOSSE.
Hadden è una miscela a base di thifensulfuron metile e tribenuron metile, due principi attivi appartenenti alla famiglia chimica delle solfoniluree, la cui contemporanea presenza garantisce una complementarietà di azione ed una efficacia costante anche nelle condizioni più difficili e contro le infestanti più ostiche.

Oltre alle applicazioni fogliari su cereali, Azofol trova applicazione sia in fertirrigazione, sia per via fogliare su colture orticole, floricole e frutticole, sulle quali il contenuto di magnesio e zolfo è molto importante. Anche in questi settori Azofol, grazie alla sua formulazione unica, permette un’efficace e sicura nutrizione delle piante senza scompensi.

Scarica la brochure di AZOFOL

 

Ricerca Prodotti
I nostri prodotti


SCHEDE DI SICUREZZA